“Coronavirus” disposizioni a favore dei disabili.
::.. ARTICOLO
Anmic Pescara

Articolo pubblicato il 16-03-2020

“Coronavirus” disposizioni a favore dei disabili.

Con ulteriore decreto legge, in fase di approvazione definitiva, sono state dettate le seguenti disposizioni specifiche in materia di disabilità:

a) permessi legge n. 104/92 : i lavoratori pubblici e privati che assistono persone con handicap grave, ai sensi dell’art. 3 , comma 3 della legge n. 104/92 cumulano i tre giorni di permesso mensile con ulteriori 12 giorni per ciascuno dei mesi di marzo e aprile 2020. Tali periodi saranno coperti da contribuzione figurativa;

b) per i genitori di figli di età non superiore a 12 anni è concesso un congedo straordinario di 15 giorni con il 50% della retribuzione spettante; il limite di età dei figli non si applica per i figli con handicap in situazione di gravità ex art. 3, comma 3 legge n. 104/92, iscritti a scuole di ogni ordine a grado o ospiti in centri diurni a carattere assistenziale;

c) lavoro agile con priorità per i lavoratori con ridotta capacità lavorativa.

Di portata generale, ma riguardanti anche le famiglie con all’interno persone con disabilità sono le seguenti ulteriori disposizioni:

a) il periodo c.d. di “quarantena” è considerato periodo di malattia e non è computabile ai fini del periodo di comporto;

b) sospensione di tutti i termini previsti per prestazioni previdenziali e assistenziali;

c) attribuzione di un premio di euro 100 per ci guadagna meno di 40 mila euro annui e permane a lavorare nell’attuale sede di lavoro:

d) voucher baby di 600 euro mensile per genitori lavoratori che abbiano figli di età inferiore a 12 anni;

e) trattamento di Cassa integrazione straordinaria per tutti i lavoratori, esclusi quelli domestici e per un periodo fino a 9 settimane.

Nelle prossime ore si provvederà ad integrare, per quanto necessario, i contenuti del provvedimento in caso di variazioni.


  Condividi