Via le barriere architettoniche nella Asl di Pescara, Di Nisio: tempi brevi, locali hanno ora servizi igienici attrezzati.
::.. ARTICOLO
Anmic Pescara

Articolo pubblicato il 06-12-2019

Via le barriere architettoniche nella Asl di Pescara, Di Nisio: tempi brevi, locali hanno ora servizi igienici attrezzati.

Pescara. Si è tenuta ieri, presso la Asl di Pescara, la conferenza stampa volta ad illustrare gli interventi eseguiti, e quelli programmati a breve, per l’abbattimento delle barriere architettoniche nell’azienda. “Dopo il ‘tavolo’ da me svolto lo scorso primo ottobre”, spiega l’assessore Nicoletta Di Nisio, “che convocai a seguito delle segnalazioni ricevute da parte delle associazioni “Carrozzine determinate” e “Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili (Anmic)”, ma anche da parte di cittadini, ieri è stato fatto il punto sui problemi risolti ed in via di risoluzione. L’incontro del 1 ottobre fu un momento importante poiché parteciparono l’assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì, e per la Asl di Pescara il direttore del presidio ospedaliero di Pescara Valterio Fortunato, il responsabile Prevenzione e Protezione Antonio Busich e Fabrizio Aloisantonio dell’Unità Progettazioni e nuove Realizzazioni”.



“Nell’incontro”, sottolinea l’assessore, “furono evidenziate le problematiche e l’urgenza della loro risoluzione. Debbo riconoscere che ci fu, da subito, una grande disponibilità dell’azienda Usl a farlo in tempi brevissimi. Così è stato. Ora abbiamo nuovi locali in cui si svolgono le attività delle per commissioni di invalidità e per il rilascio di patenti. Sono locali senza barriere e che hanno servizi igienici attrezzati per le esigenze di persone che hanno difficoltà di deambulazione”. “L’accesso da via Renato Paolini”, precisa Di Nisio, “è privo di barriere e sono presenti posti auto riservati. L’accesso da via Fonte Romana, ingresso malati, ha posti auto esclusivamente riservati a auto munite di contrassegno e ambulanze. Per l’ingresso visitatori, in attesa della realizzazione di un ingresso accessibile, è stata prevista l’utilizzazione dell’ingresso a raso negli uffici di direzione con apposito e segnalato “percorso senza barriere”.



A questo si aggiungono: scivoli, porte scorrevoli e dislivelli superabili in modo migliore già attivati e altri in attivazione. Sono stati poi individuati e concordati gli accorgimenti da inserire nel progetto del nuovo Pronto Soccorso.



Presenti alla conferenza stampa Marco Stornelli, presidente dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili (ANMIC) di Pescara e con Mariangela Cilli, segretaria dell’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo. Per il Comune di Pescara era presente Luigi Albore Mascia, assessore all’Urbanistica. Per la Asl Antonio Caponetti, direttore Generale f.f. ASL, Antonio Busich, direttore Servizi Tecnici e Manutentivi Asl e Fabrizio Aloisantonio, dell’Unità Progettazioni e nuove Realizzazioni.



Fonte: IL Messaggero



04.12.2019

  Condividi