INVALIDITA' CIVILE E CONFIGURAZIONE DEL REATO
::.. AVVOCATO
Anmic Pescara

Articolo pubblicato il 29-10-2013

INVALIDITA' CIVILE E CONFIGURAZIONE DEL REATO

Si segnala la sentenza n. 36211 del settembre 2013 con la quale la VI Sez.ne Penale della Corte di Cassazione ha stabilito la punibilitÓ dell'invalido affetto da ritardato sviluppo psichico e titolare di pensione di invaliditÓ per il reato di maltrattamenti in famiglia di cui all'art. 572 Cod. Penale: tale patologia, secondo gli Ermellini, non esclude o inficia la capacitÓ cognitiva e le prospettive volitive.

  Condividi